I risultati ottenuti

  • Qualità e livelli di produzione

Il progetto ha portato all’adozione di 18 nuove tecniche agronomiche ecologiche per il controllo e gestione fitosanitaria del caffè. Questo ha consentito di aumentare i livelli di produzione e soprattutto di migliorare la qualità del raccolto di caffè.

 

  • Miglioramento del processo di lavorazione e commercializzazione
  • Già nel primo anno del progetto sono stati costruiti 3 impianti – oggi diventati 5 - per la prima lavorazione del caffè. Ciò ha consentito un miglioramento qualitativo del processo di lavorazione e un notevole aumento del rendimento (circa del 90%). Il riciclo e il trattamento degli scarti di lavorazione ha poi permesso di ricavare annualmente quasi 1.000 quintali di fertilizzante organico;
  • Le 10 Cooperative coinvolte hanno costituito l’Unione delle Cooperative agricole (UCA) “Unidad de Santa Maria de Pantasma”, che ne consente un miglior coordinamento e una maggiore efficacia dell’azione commerciale.

 

  • Programma di Credito

Il programma di credito realizzato ha portato questi benefici:

  • I soci delle 10 cooperative hanno avuto accesso al credito per il pre-finanziamento al caffè, per la diversificazione della produzione e la creazione della piccola impresa, a tassi di credito agevolati rispetto al mercato e con garanzia solidale. Anche l’Unione delle Cooperative ha ottenuto credito per la messa in marcia degli impianti di trasformazione e le attività di commercializzazione;
  • Il fondo di credito ha concesso in totale 593 prestiti ai produttori di cui l’11,33% a donne;
  • Le principali attività finanziate sono state: aperture di spacci comunitari, l’allevamento animali da cortile e panetterie.

 

  • Rafforzamento delle comunità

In ognuna delle 22 comunità coinvolte nel progetto è stato definito un piano di sviluppo locale per rafforzarne l’organizzazione. Si è così lavorato sia sugli aspetti organizzativi sia sulla formazione dei principali attori locali:

  • 101 leader delle 22 comunità coinvolte nel progetto sono stati formati nei seguenti ambiti: coesione sociale, approccio di genere, partecipazione cittadina, ambiente e salute;
  • Sono stati realizzati 76 eventi di formazione in tecniche agronomiche con un totale di 2.504 partecipanti (42% donne e 58% uomini);
  • Una delle 10 Cooperative coinvolte è composta esclusivamente da donne. Il progetto ha formato 40 promotrici agricole che si sono poi fatte carico della formazione degli altri produttori.